Investigazioni private: tra finzione e realtà

Grazie a libri, film e spettacoli televisivi, molte persone hanno in mente uno stereotipo del lavoro dell’investigatore privato. Lavora da un ufficio scarsamente illuminato, sporco, a volte fumoso, in genere in una zona povera della città.

Di solito, il suo compito è quello di trovare le prove di errori o misfatti. Non necessariamente di rilevanza penale. Per fare questo, ottiene informazioni utili da testimoni e passanti, a volte con l’aiuto di falsi pretesti e di identità false. Egli attinge il più possibile dai testimoni, cattura le immagini, mappa gli edifici e tiene d’occhio gli indizi che altri possono aver trascurato. Di tanto in tanto, la sua curiosità lo mette nei guai e sfugge appena prima di essere preso per essere portato da qualche parte che non dovrebbe essere. Ma alla fine, riesce sempre a tornare dal suo cliente, facendogli sapere che ha risolto il caso.

Molti detective fittizi hanno contribuito a questa immagine, tra cui Sherlock Holmes, Philip Marlowe e molti eroi di film noir degli anni 40 e 50. I ricercatori della verità di oggi come Adrian Monk e Veronica Mars sono spesso un po’ più eccentrici delle loro controparti. Non necessariamente indossano cappelli in feltro, lavorano in quartieri discutibili o addirittura si chiamano investigatori privati. Tuttavia, appaiono ancora come eroi che hanno la capacità di scovare le informazioni giuste al momento giusto.

Ma quanto di questo è reale? Quanti degli eventi descritti nella narrativa sono realmente possibili – o legali?

Il primo passo per separare il fatto dalla narrativa è quello di definire esattamente ciò che è un investigatore privato. Essenzialmente, gli investigatori privati sono persone che vengono pagate per raccogliere prove. A differenza dei detective della polizia o degli investigatori di crimine, di solito lavorano per privati o imprese, piuttosto che per il governo. Anche se talvolta aiutano a risolvere i delitti, non sono funzionari di legge. Il loro compito è raccogliere informazioni, non arrestare o perseguire criminali.

Per maggiori informazioni visitate: http://www.inside.agency/servizi-in-evidenza/agenzia-investigativa-milano.php